EMILIA ROMAGNA TEATRO FONDAZIONE
Calendari - Archivio
Stagione 2012/2013

IL VENTAGLIO

Locandina:

di Carlo Goldoni
adattamento e regia di Damiano Michieletto 
scene Paolo Fantin 
costumi Carla Teti 
disegno luci Alessandro Carletti 
con Alessandro Albertin, Daniele Bonaiuti, Katiuscia Bonato, Giulia Briata, Nicola Ciaffoni, Emanuele Fortunati, Matteo Fresch, Gian Marco Maffei, Manuela Massimi, Giuseppe Nitti, Silvia Paoli, Pierdomenico Simone


Date e Info: da giovedý 21 a sabato 23 (ore 21) e domenica 24 marzo 2013 (ore 15.30)
Compagnia: Teatri e Umanesimo Latino Spa, Teatro Stabile Del Veneto

Scheda:



Damiano Michieletto, giovane e geniale regista d’opera italiano che lavora in tutto il mondo, realizza, insieme a un vivace cast di bravi attori, in parte esordienti, una frizzante rilettura dell’ultima grande commedia corale di Goldoni, IL VENTAGLIO: reduce dai successi delle sue inconsuete regie liriche, Michieletto rilegge il testo con sguardo contemporaneo, in una scena moderna e colorata in cui l’oggetto del titolo si trasforma in un piccolo ventilatore a pile... 

Nella commedia tutto avviene per via di questo oggetto, simbolo dell’erotismo, che passa di mano in mano con un ritmo indiavolato: la giovane Candida, parlando dal balcone con il suo innamorato, Evaristo, lascia cadere a terra un ventaglio, che va in pezzi. Evaristo compra un ventaglio nuovo dalla merciaia Susanna e incarica la contadina Giannina di consegnarlo a Candida. Ne nascono equivoci a non fi nire.

A reggere le fi la dell’azione la regia introduce la fi gura di un Cherubino, una sorta di Puck alato che scaglia versi dai sonetti shakespeariani e, racconta il regista, “si muove invisibile tra i personaggi e li comanda, li provoca, si diverte alle loro spalle, gioca con i loro sentimenti e rapidamente li contagia fi no alla follia. Allo stesso tempo li educa all’amore, permette loro di imparare a dire i propri sentimenti,
scioglie le loro lingue ed apre i loro occhi...Tutti vengono coinvolti nella vicenda del ventaglio, diventano violenti, accecati per amore, folli di gelosia, ridicoli nelle loro smanie, impugnano pistole e coltelli, si minacciano...e tutto per un niente, per un piccolo ventaglio che non vale neanche due lire. Ma in realtà si tratta dell’amore: l’amore non ha prezzo e per amore si sono sempre fatte le più immense follie...”.

Goldoni ha scritto IL VENTAGLIO a Parigi, con la consapevolezza che non sarebbe rimpatriato: questa
commedia lieve e garbata che parla d’amore non cela il disincanto dell’autore verso i meccanismi profondi delle relazioni umane. Dice il regista: “Muore la fi ducia, nessuno crede più nell’altro. L’inganno porta sofferenza, amarezza, è il lato nero della commedia. Come nella vita.”

www.teatrostabileveneto.it

acquista


Piazza Guidazzi - 47521 Cesena - Info: 0547 355911 - Biglietteria: 0547 355959 - Fax: 0547 355910 - info@teatrobonci.it - P.iva e C.F. 01989060361

Questo sito utilizza i cookie. Accedendo a questo sito, accetti il fatto che potremmo memorizzare e accedere ai cookie sul tuo dispositivo. Clicca qui per maggiori informazioni. OK