EMILIA ROMAGNA TEATRO FONDAZIONE
Calendari - Archivio
Stagione 2013/2014

I PILASTRI DELLA SOCIET└

Locandina:

di Henrik Ibsen
regia Gabriele Lavia
traduzione Franco Perrelli
con Gabriele Lavia, Alessandro Baldinotti, Michele De Maria, Federica Di Martino, Camilla Semino Favro, Viola Graziosi, Ludocica Apollonj Ghetti, Giovanna Guida, Andrea Macaluso, Mauro Mandolini, Graziano Piazza, Mario Pietramala, Clelia Piscitello, Giorgia Salari, Carlo Sciaccaluga
scene Alessandro Camera
costumi Andrea Viotti


Date e Info: da giovedý 13 a domenica 16 febbraio 2014 (giov., ven. e sab. ore 21, domenica ore 15,30)
Compagnia: Teatro di Roma, Fondazione Teatro della Pergola, Teatro Stabile di Torino

Scheda:

Su cosa si fonda la società degli uomini?

Partendo da questa domanda Ibsen costruisce il primo dramma in cui emerge con chiarezza il tema centrale della sua fortunata produzione, il conflitto fra la libertà dell'individuo e l'ipocrita sistema di regole "civili" imposte dalla classe borghese.

Gabriele Lavia, vero maestro a scandagliare l'animo umano attraverso la grande tradizione drammatica, sceglie di allestire per la prossima Stagione teatrale questo testo di denuncia, scenicamente perfetto, che conserva la modernità e la freschezza del classico.

"Sono l'uomo più ricco e potente di questa città; tutti si piegano alla mia volontà, perché mi credono senza macchia. Ma basta pronunciare una semplice parola, in qualsiasi momento...ed io e il mio splendore ce ne andremo a rotoli."
Ecco, ritratto in breve, il protagonista del dramma, il rispettabile console Bernick - "pilastro" morale di una comunità piccolo borghese e reazionaria - che ha sepolto nel suo passato un vergognoso segreto: dopo aver sedotto e abbandonato alla morte per dolore una giovane, ha fatto ricadere la colpa sul fratello minore della propria moglie, da anni lontano. Il ritorno dell'innocente costringe l'uomo a una confessione pubblica.

I pilastri della società per Ibsen sono due: la libertà e la verità. Nessuna libertà può esistere senza la verità.
Il contrasto con la società borghese, intimamente falsa e corrotta dall'ambizione, è netto e tutto ciò che l'uomo ha costruito per vivere con i suoi simili rischia di cadere in pezzi.

C'è, però, un terzo pilastro, che può far rinascere la speranza: dice a un certo punto il protagonista, rivolto alla sola donna che l'ha veramente amato e lo convince a riscattarsi, "I pilastri della società siete voi donne".

"Forse", si chiede Lavia, "le donne sono il cambiamento mite che può aiutare il mondo a rimettersi in sesto?"

 

www.teatrodiroma.net


Piazza Guidazzi - 47521 Cesena - Info: 0547 355911 - Biglietteria: 0547 355959 - Fax: 0547 355910 - info@teatrobonci.it - P.iva e C.F. 01989060361

Questo sito utilizza i cookie. Accedendo a questo sito, accetti il fatto che potremmo memorizzare e accedere ai cookie sul tuo dispositivo. Clicca qui per maggiori informazioni. OK