EMILIA ROMAGNA TEATRO FONDAZIONE
Calendari - Archivio
Stagione 2009/2010

LA PRESIDENTESSA

Locandina:

di Maurice Hennequin e Pierre Veber
regia di Massimo Castri
con Marco Brinzi, Giorgia Coco, Francesca Debri,
Michele Di Giacomo, Federica Fabiani, Alessandro Federico, , Vincenzo Giordano, Diana Hobel, Alessandro Lussiana, Davide Lorenzo Palla, Antonio Giuseppe Peligra
scene e costumi Calvaresi Claudia
musiche originali Arturo Annecchino
luci Robert John Resteghini
suono Franco Visioli
PRIMA RAPPRESENTAZIONE


Date e Info: Giovedì 12 novembre 2009 (turno G) Venerdì 13 novembre 2009 (turno H) Sabato 14 novembre 2009 (turno I), ore 21 - Domenica 15 novembre 2009 (turno L), ore 15.30
Compagnia: Emilia Romagna Teatro Fondazione, Teatro Stabile dell’Umbria

Scheda:

Dopo il grande consenso di pubblico e critica ottenuto dal pirandelliano Cosi è se vi pare – Premio Gassman 2008, prodotto da Emilia Romagna Teatro - con una messa in scena che per alcuni aspetti alludeva al genere vaudeville, Massimo Castri firma la regia di un classico del teatro leggero, La presidentessa, tornando a dirigere lo stesso gruppo di talentuosi interpreti, di recente formazione ma già molto coeso. Una piéce frizzante che, grazie al perfetto meccanismo teatrale, valorizza le doti comiche di ciascuno degli undici giovani in scena, affinate da un lungo laboratorio sull’invenzione del personaggio condotto da Castri, come di consueto attentissimo alla preparazione degli attori.
L’elaborazione sonora è del musicista e compositore Arturo Annecchino, fra i più apprezzati autori di musica per il teatro, già collaboratore di numerosi maestri della scena. Claudia Calvaresi cura l’allestimento scenografico ed i costumi originali.
Prodotto da Emilia Romagna Teatro Fondazione e Teatro Stabile dell’Umbria, lo spettacolo arriva a Cesena in prima assoluta.

La Presidentessa narra le vicende di Gobette, spregiudicata e maliziosa soubrette che, dopo essere stata allontanata dall’albergo dove alloggiava in occasione di una tournée teatrale, si presenta nell’austera casa del non più giovanissimo presidente di tribunale Tricointe: siccome è il giudice di provincia ad aver firmato le “disposizioni contro l’immoralità” per cui Gobette è stata cacciata dall’albergo, lei pretende ora ospitalità e la ottiene. Il caso vuole che venga scambiata per Aglae, la legittima consorte…Da qui la classica, irresistibile girandola di equivoci che conduce al lieto fine.
Hennequin scrisse La presidentessa, il suo successo più grande, insieme all’abituale collaboratore Pierre Veber, nel 1912. La trama salace, il linguaggio boccaccesco tipico del vaudeville e un andamento scenico molto vivace generano il puro divertimento dello spettatore.
Come i moderni serial televisivi, il vaudeville ha creato, nei primi decenni del secolo scorso, un vero e proprio gusto del genere, di tale fortuna da far nascere una “industria seriale della scrittura”, con team di autori in grado di confezionare, nel giro di pochi mesi, testi pronti per la messinscena.


Piazza Guidazzi - 47521 Cesena - Info: 0547 355911 - Biglietteria: 0547 355959 - Fax: 0547 355910 - info@teatrobonci.it - P.iva e C.F. 01989060361

Questo sito utilizza i cookie. Accedendo a questo sito, accetti il fatto che potremmo memorizzare e accedere ai cookie sul tuo dispositivo. Clicca qui per maggiori informazioni. OK