EMILIA ROMAGNA TEATRO FONDAZIONE
Calendari - Archivio
Stagione 2011/2012
BALLETTO DI MOSCA

La bella addormentata

Locandina:

musiche di Pyotr Ilych Tchaikovsky
coreografie di Marius Petipa

prevendita on-line dal 26 settembre 2011


Date e Info: venerd́ 25 novembre 2011 ore 21 (fuori abbonamento)

Scheda:

Il RUSSIAN BALLET MOSCOW, fondato nel 1997, è definito “La Corona del Balletto Russo" ed è tra i migliori balletti classici internazionali.
Con un repertorio che include le più belle coreografie del patrimonio classico, come Il Lago dei Cigni, Lo Schiaccianoci, La bella addormentata, Cenerentola, Biancaneve, Giselle, Don Chisciotte, Carmen, Coppelia, la compagnia fa sognare il pubblico di tutto il mondo: le sue rappresentazioni sono state seguite da milioni di spettatori in Germania, Stati Uniti, Inghilterra, Spagna, Repubblica Sudafricana, Romania, Taiwan, Giappone.
Riprendendo la grande tradizione del balletto classico russo, il RUSSIAN BALLET MOSCOW  affascina e coinvolge lo spettatore di oggi grazie alla bellezza dei suoi spettacoli, che toccano "le corde dell’anima".

Alla corte di re Floristano si fa festa per il battesimo della principessa Aurora. Nella lista degli invitati, però, manca la strega Carabosse, che, per vendicarsi dell'offesa, getta una maledizione sulla piccola: al sedicesimo anno di età morirà pungendosi con un fuso. La fata dei Lillà, però, non avendo ancora fatto il suo regalo, decide di modificare la maledizione: la principessa non morirà alla puntura, ma sprofonderà in un lunghissimo ed eterno sonno, che coinvolgerà tutta la corte e avrà fine solamente grazie al bacio di un giovane principe.
Quando al giardino del castello si festeggia il sedicesimo anno di età della principessa, dopo che ogni fuso è stato bandito dal regno, la maga Carabosse, travestita da vecchia mendicante, le porge un fuso. Incuriosita dall'oggetto mai visto, Aurora tocca la punta del fuso e sviene: la fata dei Lillà interviene e trasforma la morte in sonno, con il suo dono. Gli invitati si addormentano e il castello viene avvolto da rovi e circondato da un fitto bosco.
Trascorrono cento anni e, in una radura nei pressi del castello ancora avvolto dai rovi, una compagnia di nobili è presa in una battuta di caccia. Tra questi c'è il principe Desiré, che la fata dei Lillà conduce in sogno da Aurora, raccontandogli l'accaduto. La visione di questa splendida principessa fa innamorare il giovane principe che riesce ad entrare nel castello e, trovata la principessa, le dà un bacio, spezzando finalmente l'incantesimo.
 


Piazza Guidazzi - 47521 Cesena - Info: 0547 355911 - Biglietteria: 0547 355959 - Fax: 0547 355910 - info@teatrobonci.it - P.iva e C.F. 01989060361

Questo sito utilizza i cookie. Accedendo a questo sito, accetti il fatto che potremmo memorizzare e accedere ai cookie sul tuo dispositivo. Clicca qui per maggiori informazioni. OK