EMILIA ROMAGNA TEATRO FONDAZIONE
Calendari - Archivio
Stagione 2011/2012

L'ELISIR D'AMORE

Locandina:

melodramma giocoso in due atti
libretto di
Felice Romani
da Le Philtre di Eugene Scribe
musica di Gaetano Donizetti

personaggi e interpreti
Adina  Paola Cigna
Nemorino  Seung Hwan Yun
Dulcamara  Marco Bussi
Belcore  Stefano Cianci
Giannetta  Elisa Maffi

Orchestra “Alighieri” di Ravenna e Coro Lirico di Rimini “Amintore Galli”
direttore Giulia Manicardi
maestro del coro Matteo Salvemini
regia e scene Paolo Panizza
costumi Artemio Cabassi
coreografia Lino Villa
disegno luci Fiammetta Baldiserri
corpo di ballo Opera Futura - Estemporada di Sassari
allestimento Opera Futura - Verona (2011)
laboratorio scenografico La Bottega Fantastica (Catania)
sculture mobili Laboratorio Leonardo (Parma)
costumi realizzati dalla Sartoria Teatrale Arianna (Corridonia Marche - MC)


Date e Info: venerd́ 6 gennaio 2012 ore 21
Compagnia: Opera Futura

Scheda:

Con l'intenzione di rappresentare L'ELISIR D'AMORE come una favola, pur nel rispetto della musica e del libretto, Paolo Panizza, regista stabile dell'Arena di Verona, dove  ha collaborato con tutti i più grandi nomi della lirica internazionale, dirige un nuovo allestimento del capolavoro di Donizetti.
Dal "candore" della musica e dei personaggi - se si eccettua Dulcamara - di quest'opera, Panizza trae ispirazione per la costruzione di una scena iniziale pulita, tutta bianca, che si conforma più alle sensazioni dell'ascoltatore che alla rappresentazione consueta di un mondo agreste e contadino. È l’arrivo di Dulcamara e del suo elisir a risvegliare il colore nel villaggio: metafora del sogno e dell’illusione che spesso regalano alla vita nuove possibilità. Dulcamara, con la sua capacità di suscitare sentimenti e voglia di giovinezza, diviene così "un simpatico portatore di vitalità" perdendo i connotati di personaggio truffaldino. "Se L’elisir fosse una favola, non potrebbe Dulcamara essere una sorta di Deus ex machina che viene a portare un po’ di magia? Non abbiamo anche noi spesso bisogno d’illuderci per cercare un po’ di felicità?".
Tra gli interpreti il soprano Paola Cigna nel ruolo di Adina.

Paolo Panizza, nato a Verona nel 1962, lavora all'Ufficio Regia dell’Arena di Verona. Fondamentale nella sua carriera è l'incontro con il M° Pier Luigi Pizzi, con il quale collabora professionalmente dal 1984. Le ultime collaborazioni sono I Vespri Siciliani al Teatro Regio di Parma e Maria Stuarda al Megaron di Atene.
Ha firmato regie, tra glia altri, per Arena di Verona, Municipale di Piacenza, Donizetti di Bergamo.
Nel 2010 la Traviata di Bergamo ha fatto una lunga tournée in Giappone: otto rappresentazioni tra Tokyo, Osaka e Nagoya. Ha realizzato anche una Bohème al Teatro dell’Opera di Komi, in Russia, e una Traviata nei teatri Della Regina di Cattolica, Bonci di Cesena, Rossini di Pesaro, Auditorium Melotti di Rovereto e Borgatti di Cento. Nel 2011 ha diretto Il Trovatore al teatro Politeama Greco di Lecce, coprodotto dalla Fondazione Petruzzelli di Bari.

Giulia Manicardi, modenese, ha conseguito il diploma accademico di II livello in Direzione d’Orchestra con il massimo dei voti e la lode presso il Conservatorio “G. B Martini” di Bologna sotto la guida del M° L. Acocella.
Ha tenuto concerti con varie formazioni strumentali, tra cui l’Orchestra Sinfonica Giovanile di Bucarest, l’Orchestra Sinfonica Festivale di Plovdiv (BG), l’Orchestra Sinfonica Venezia, Vratza Philarmonic Orchestra (BG), Cappellla Teatina, Arte Resoluta. Nel campo della musica sinfonico corale ha diretto numerose produzioni del Coro “L. Gazzotti” di Modena, di cui è Direttore Musicale.


 


Piazza Guidazzi - 47521 Cesena - Info: 0547 355911 - Biglietteria: 0547 355959 - Fax: 0547 355910 - info@teatrobonci.it - P.iva e C.F. 01989060361

Questo sito utilizza i cookie. Accedendo a questo sito, accetti il fatto che potremmo memorizzare e accedere ai cookie sul tuo dispositivo. Clicca qui per maggiori informazioni. OK