EMILIA ROMAGNA TEATRO FONDAZIONE
Calendari - Archivio
Stagione 2010/2011

LA LOCANDIERA

Autore: Carlo Goldoni
Locandina:

di Carlo Goldoni
con Galatea Ranzi, Luca Lazzareschi, Sergio Basile, Luciano Roman
con la partecipazione di Nello Mascia
regia, scene e costumi Pietro Carriglio
musiche Matteo D’Amico
luci Gigi Saccomandi
e con Massimo D'Anna, Samuel Kwaku Gyamfi, Jennifer
Schittino, Domenico Bravo, Aurora Falcone, Eva Drammis
regista assistente Umberto Cantone
scenografo assistente Rudi Laurinavicius
costumista assistente Marcella Salvo
Teatro Biondo Stabile di Palermo - Teatro Stabile di Catania 


Date e Info: da giovedý 11 novembre a domenica 14 novembre 2010

Scheda:

Tra comicità e amarezza torna in scena una delle più celebri commedie di Goldoni, La
Locandiera, nella nuova versione prodotta da Teatro Biondo/ Stabile di Palermo e Teatro
Stabile di Catania all'inizio del 2010.
Pietro Carriglio interpreta al meglio il meccanismo "ad orologeria" del testo, dirigendo un
cast d'eccezione capitanato da Galatea Ranzi.
Su una scena essenziale, che richiama le atmosfere delle tele di Tiepolo, si muovono personaggi
profondamente umani, tratteggiati dalla maestria di attori come Luca Lazzareschi, Sergio
Basile, Luciano Roman, Nello Mascia.
Lontana dagli stereotipi del goldonismo, la regia di Carriglio tende all'essenzialità e punta
sul ritmo perfetto della commedia, capace, come ogni grande classico, di rivelarsi profondamente
moderna: la lezione di Goldoni continua, oggi, a interrogarci sui ruoli dei due sessi e sulla
natura dell'amore.
Protagonista della vicenda è la sorprendente Mirandolina, donna astuta e determinata a
decidere il proprio destino con le armi della seduzione: giocando con i due corteggiatori, il
nobile decaduto Marchese di Forlipopoli e il parvenu Conte d'Albafiorita, senza mai concedersi
a nessuno, la Locandiera riesce contemporaneamente a orchestrare la punizione del misogino
Cavaliere di Ripafratta, che all'inizio della commedia si dichiara estraneo al suo fascino.
Insinuandosi con intelligenza e freddezza nel cuore del Cavaliere, Mirandolina smonta
facilmente la corazza del viaggiatore aristocratico, affermando la sua assoluta supremazia.
A questo punto, tra le diverse declinazioni dell'amore sceglie la più vera, accettando di sposare
il cameriere Fabrizio.
La locandiera, capolavoro della letteratura teatrale di tutti i tempi, ha conquistato Pietro Carriglio proprio
per il suo "sottile piacere del teatro, del fare teatro che coinvolge e che stupisce. È un orologio" spiega
il regista, "un orologio del gran '700, scandice il tempo che passa inesorabilmente, senza la possibilità di
essere fermato dai virtuosismi o dal gioco sottile che muove gli ingranaggi: e amareggia profondamente".


Piazza Guidazzi - 47521 Cesena - Info: 0547 355911 - Biglietteria: 0547 355959 - Fax: 0547 355910 - info@teatrobonci.it - P.iva e C.F. 01989060361

Questo sito utilizza i cookie. Accedendo a questo sito, accetti il fatto che potremmo memorizzare e accedere ai cookie sul tuo dispositivo. Clicca qui per maggiori informazioni. OK