EMILIA ROMAGNA TEATRO FONDAZIONE
Calendari - Archivio
Stagione 2010/2011

UN SOGNO NELLA NOTTE DELL'ESTATE

Autore: William Shakespeare
Locandina:

di William Shakespeare
uno spettacolo di Massimiliano Civica
con Elena Borgogni, Valentina Curatoli, Nicola Danesi, Oscar De Summa, Mirko
Feliziani, Riccardo Goretti, Armando Iovino, Mauro Pescio, Alfonso Postiglione,
Diego Sepe, Francesco Rotelli, Francesca Sarteanesi, Luca Zacchini
costumi Clotilde
oggetti di scena Paola Benvenuto
maschere Atelier Erriquez & Cavarra
tecniche del corpo Alessandra Cristiani
tecniche della voce Francesca Della Monica
supervisione tecniche di ventriloquismo Samuel Barletti
con il sostegno alla produzione di Romaeuropa Festival 2010
Teatro Stabile dell’Umbria/ Compagnia il Mercante


Date e Info: da giovedý 16 dicembre a domenica 19 dicembre 2010

Scheda:

Lo spettacolo è dedicato alla memoria di Andrea Cambi

Massimiliano Civica, uno dei giovani registi più promettenti della scena contemporanea, a due anni dal Premio Ubu per la Regia ottenuto con Il Mercante di Venezia, rilegge il Sogno di Shakespeare sulla base di una nuova traduzione del testo originale, realizzata personalmente in un biennio di studio, che costituisce una novità assoluta per la drammaturgia italiana. Proprio per dedicarsi senza riserve a questo intenso percorso artistico, Civica si è dimesso dalla direzione artistica del Teatro della Tosse.
Prodotto dal Teatro Stabile dell'Umbria, lo spettacolo debutta nell'ottobre 2010 al Festival Romaeuropa. Il Sogno di una notte di mezza estate interroga da sempre l'arte teatrale sulla possibilità di dar forma, in scena, a ciò che per sua natura resiste a ogni tentativo di rappresentazione: il mondo dell'invisibile shakespeariano, popolato da creature fantastiche come spiriti, fate e elfi che appaiono soltanto al chiarore della luna.
Come far rivivere una magica notte di luna dentro il teatro? La regia ricorre alle tecniche più antiche e suggestive della messa in scena: il ventriloquismo, grazie a cui le voci degli attori si incarnano in nuovi misteriosi esseri, la camminata dei fantasmi del Teatro No che permette agli spiriti di Oberon e Titania di librarsi in volo sul palcoscenico come se non avessero peso, e altri sorprendenti "colpi di teatro". Il Sogno si apre con l'annuncio delle nozze fra Teseo, duca d'Atene, e la Regina delle Amazzoni Ippolita, rapita e sottomessa. E subito entra nel vivo delle vicende dei giovani Ermia, Lisandro, Demetrio e Elena, fuggiti nel bosco di Atene per inseguire, ciascuno, il proprio irrealizzabile amore.
L'intervento del Re delle Fate, Oberon, che ordina al folletto Puck di usare un filtro d'amore per vendicarsi della Regina delle Fate Titania, coinvolge anche i giovani innamorati e una compagnia teatrale improvvisata di artigiani ateniesi che provano un dramma da rappresentare a corte la sera delle nozze. Tutti i ruoli si mescolano, in una girandola di buffi errori, rimedi e ricongiungimenti,  fino alla celebrazione delle triplici nozze di Teseo e Ippolita, Elena e Demetrio, Lisandro e Ermia.
Fra "teatro nel teatro" e presenze soprannaturali, lo spettacolo avvince e incanta: Massimiliano Civica, con la sua troupe di giovani attori, accetta la sfida di rinnovare un Teatro Popolare d'Arte, che sappia coniugare e tenere in equilibrio realtà, rigore, illusione, magia.
 


Piazza Guidazzi - 47521 Cesena - Info: 0547 355911 - Biglietteria: 0547 355959 - Fax: 0547 355910 - info@teatrobonci.it - P.iva e C.F. 01989060361

Questo sito utilizza i cookie. Accedendo a questo sito, accetti il fatto che potremmo memorizzare e accedere ai cookie sul tuo dispositivo. Clicca qui per maggiori informazioni. OK